Come la stampa 3D può migliorare la produzione di dispositivi medici personalizzati

Le applicazioni mediche per la stampa 3D si stanno espandendo rapidamente e stanno gradualmente rivoluzionando la fornitura di assistenza sanitaria. La stampa 3D sta emergendo come un’opzione di produzione efficiente ed economica per dispositivi medici personalizzati come impianti dentali, apparecchi acustici, protesi di ginocchio, strumenti chirurgici, protesi e molti altri. È pronta a sconvolgere il mercato dei dispositivi medici incoraggiando i nuovi operatori, consentendo una pianificazione precisa degli interventi chirurgici, ottimizzando la progettazione e lo sviluppo dei dispositivi, aumentando la produttività, riducendo i costi e infine rivoluzionando lo standard di cura.

Realizzando prodotti che non possono essere fabbricati in altro modo, la stampa 3D ha il potenziale per rivoluzionare lo standard di cura affrontando esigenze precedentemente non soddisfatte. La prototipazione rapida ha già avuto un effetto trasformativo sulla produzione di apparecchi acustici. Oggi, il 99% degli apparecchi acustici che si adattano all’orecchio sono realizzati su misura utilizzando la stampa 3D professionale. Il canale uditivo di tutti è modellato in modo diverso e l’uso della stampa tridimensionale consente di produrre dispositivi personalizzati in modo efficiente ed economico.

Con il 3D printing vedremo più prodotti realizzati direttamente presso il punto cura, possibilmente accelerando il trattamento e riducendo il numero di visite per i pazienti. La stampa 3D può anche offrire alternative meno costose ai trattamenti standard, rendendo più accessibile la terapia medica avanzata. Ad esempio, i pazienti che hanno più malattie croniche potrebbero avere i loro farmaci stampati in una forma multidose che viene fabbricata nel punto di cura. Fornire ai pazienti una dose accurata e personalizzata di più farmaci in una singola compressa potrebbe potenzialmente migliorare la compliance del paziente.

Come soluzione personalizzata su richiesta, i modelli medici stampati in 3D possono portare a benefici reciproci per pazienti, fornitori e clienti.

  • Possono aiutare i chirurghi a prendere le giuste decisioni in anticipo determinando la fattibilità di una procedura, selezionando l’approccio chirurgico appropriato e praticando la procedura in un ambiente privo di rischi.
  • Dal punto di vista del paziente, questo può tradursi in un recupero più veloce e risultati migliori.
  • I fornitori beneficiano di risparmi sui costi grazie alla riduzione del tempo di utilizzo della sala operatoria e dell’utilizzo del letto d’ospedale, con un impatto diretto sui margini di profitto laddove i tassi di rimborso sono fissati per una determinata procedura.

Uno studio recente mostra che i pazienti con complicanze chirurgiche hanno costi ospedalieri più alti del 119% rispetto ai pazienti senza complicazioni e che i costi di rimborso dei pagatori sono superiori del 106%. I benefici di una migliore pianificazione chirurgica sono chiari.

I progressi della medicina che sono stati fatti usando la stampa 3D sono già significativi ed eccitanti. Man mano che le tecnologie di stampa 3D diventano più sofisticate e nuovi materiali diventano disponibili, gli autori progettano che vedremo emergere anche altre nuove applicazioni come test bio-stampati per ricerca e test antidroga, complessi organi impiantabili, farmaci stampati in 3D e somministrazione di farmaci dispositivi. Gli autori concludono: “La stampa 3D ha il potenziale per cambiare drasticamente il futuro della medicina a lungo termine.”

Con le parole chiave , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati