Estate: è tempo di invasione delle formiche alate

Conosciute generalmente come insetti laboriosi e intelligenti, le formiche circondano spesso gli ambienti in cui viviamo, specie nei giardini e nelle dimore di campagna. Solitamente, siamo abituati a considerarle una presenza ingombrante per le nostre abitazioni, ma difficilmente le associamo a un pericolo per il quale diventa fondamentale ricorrere a un trattamento tarli.

A meno che non si chiamino formiche alate.

Forse sono in pochi a farci caso, ma durante l’estate è possibile osservare la presenza di sciami di formiche con le ali in grado di creare formicai anche all’interno delle case. Si tratta di alcuni esemplari di formiche, che durante la fase di accoppiamento sviluppano le ali e sciamano dal formicaio verso un luogo idoneo per la riproduzione. Questi sciami, infatti, sono composti da maschi (che muoiono dopo l’accoppiamento) e femmine, alle quali spetterà il compito di dar vita a nuove colonie.

E gli spazi in cui portare a termine questa missione possono essere sia interni che esterni: se all’esterno le prede preferite sono gli alberi e le piante di diverso genere, il loro habitat naturale all’interno sono le travi del soffitto e i mobili in legno, ovvero luoghi in cui questi insetti creano enormi formicai provocando ingenti danni strutturali. In altre parole, oltre a subire la loro invasione, a pagare le conseguenze sono soprattutto tavoli, sedie, armadi, parquet, ecc.

Il pericolo delle formiche alate non va solo individuato ma combattuto e sconfitto: per questo affidati a Trattamentoantitarlo.net, cioè agli specialisti nella lotta contro i parassiti del legno e diffida di improvvisati quanti inutili rimedi di fortuna.