Le normative nell’ambito della movimentazione delle unità di carico

Nel settore della scaffalatura, ci troviamo di fronte ad un mondo dinamico, in cui le merci raramente rimangono al loro posto per più di un certo periodo: ogni magazzino è infatti in continuo movimento con materiali che arrivano, altri che partono e mezzi che si muovono.

 

Ed è proprio nel settore della movimentazione merci che si tendono a manifestare i rischi maggiori per un utilizzo scorretto degli impianti di scaffalatura portapallet e non solo. Per questa ragione, la normativa europea obbliga produttori e utenti a rispettare diverse norme di buonsenso:

  • Le merci vanno posizionate in maniera da essere stabili
  • Le differenti UdC devono rispettare le distanze di sicurezza fra loro

 

Inoltre, nel momento in cui le unità vengono movimentate, è opportuno assicurarsi che:

  • Venga usata la corretta tipologia di attrezzatura, assicurandosi che sia in grado di trasportare il tipo di carico
  • Se durante il trasporto la merce o il sistema di movimentazione si danneggia, occorre avvisare immediatamente l’addetto alla sicurezza
  • I pallet in legno vanno posizionati in maniera tale da coprire la distanza tra le correnti e vanno supportati sotto i blocchi, al fine di impedire crolli e rotture
  • Nel caso i pallet siano stoccati a pavimento, è opportuno controllare che non sporgano sul corridoio, nemmeno con il bordo