La casa di Hitler a Vienna diventerà una stazione di polizia

La casa di Hitler a Vienna diventerà una stazione di polizia

Le autorità austriache affermano che la casa natale di Adolf Hitler nel 1889 diventerà un distretto di polizia, ponendo fine agli anni di incertezza sull’edificio che è diventato un luogo di pellegrinaggio per le persone che glorificano il dittatore nazista.

Casa di Hitler a Vienna
Veduta esterna della casa natale di Adolf Hitler, di fronte, a Braunau am Inn, in Austria. Le autorità austriache affermano che la casa natale di Adolf Hitler nel 1889 diventerà un distretto di polizia, ponendo fine a anni di incertezza sull’edificio che è diventato un luogo di pellegrinaggio per le persone che glorificano il dittatore nazista.

 

Il ministro degli Interni Wolfgang Peschorn ha dichiarato martedì scorso che “il futuro uso della casa da parte della polizia dovrebbe inviare un segnale inconfondibile che questo edificio sarà rimosso per sempre dalla commemorazione del socialismo nazionale”.

L’edificio in cui il leader nazista Adolf Hitler è nato in Austria sarà trasformato in una stazione di polizia, hanno annunciato i funzionari.
Il ministro degli Interni Wolfgang Peschorn ha affermato che sarebbe un “inconfondibile segnale” che la proprietà non ha commemorato il nazismo.
Hitler trascorse le prime settimane della sua vita in un appartamento nell’edificio del 17 ° secolo nella città di Braunau am Inn.
Il destino della proprietà è stato oggetto di una lunga disputa.
Per decenni, il governo l’ha affittato dal suo ex proprietario nel tentativo di fermare il turismo di estrema destra.

Casa di Hitler diventa stazione poliziaUn tempo era un asilo nido per disabili, ma questo finì quando il proprietario Gerlinde Pommer si oppose ai piani per renderlo più accessibile alle sedie a rotelle e quindi rifiutò tutte le offerte del governo per acquistarlo o eseguire lavori di ristrutturazione.

Anche un piano per trasformarlo in un centro per rifugiati nel 2014 non ha portato a nulla.
Il governo ha preso possesso della casa nel 2016 con un ordine di acquisto obbligatorio, per un prezzo di 810.000 euro ($ 897.000; £ 694.000).
Vi è stato un ampio dibattito e disaccordo in Austria sul destino dell’edificio.
Alcuni hanno chiesto che venisse demolito, mentre altri hanno sostenuto che dovrebbe essere usato per opere di beneficenza o come casa di riconciliazione.
Nella sua dichiarazione di martedì, Peschorn ha affermato che “l’uso futuro da parte della polizia dovrebbe inviare un segnale inconfondibile che questo edificio non evocherà mai più la memoria del nazionalsocialismo”.

Hitler nacque a Braunau am Inn, dove suo padre era stato inviato per lavoro, il 20 aprile 1889. La famiglia rimase in un appartamento nell’edificio per alcune settimane dopo la sua nascita prima di trasferirsi in un altro indirizzo della zona.
Lasciarono definitivamente la città quando Hitler aveva tre anni.
Ritornò brevemente nel 1938, diretto a Vienna, dopo aver annesso l’Austria alla Germania nazista.
Sotto il dominio di Hitler (1933-45), la Germania nazista iniziò la seconda guerra mondiale, perseguendo una politica di genocidio che provocò la morte di circa sei milioni di ebrei e decine di milioni di altri civili e combattenti.
La Germania nazista annette l’Austria nel 1938, poco prima di lanciare una campagna di conquista militare e sterminio razzista in Europa che costò decine di milioni di vite. La casa di Braunau am Inn, vicino al confine tedesco, sarà ridisegnata a seguito di un concorso internazionale di architettura.

È stato espropriato dal precedente proprietario nel 2017.

FONTE: bbc.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.