Il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola all’ex presidente della TM Giovanni Guarisco: «Continua a non rispondere alle mie domande».

L’ex presidente della Tarquinia Multiservizi Giovanni Guarisco tenta sempre di confondere le acque per non far emergere la verità. Non ha risposto alla mia domanda su come mai tre sindaci lo abbiano allontanato dalle cariche che ricopriva, sebbene si ostini ad affermare il contrario. Se poi tutto ciò si chiama revoca dell’incarico o scelta volontaria di lasciare il ruolo ricoperto, la sostanza non cambia: centro sinistra e centro destra hanno fatto a meno del suo modo di lavorare da “scienziato”. E se questo vuole dire mettere in cattiva luce una persona, quando sono i fatti a parlare, allora mi quereli. Non ho nulla da temere e aspetto con “ansia” la querela. Sul fatto che l’ex presidente Guarisco dichiara di essere stato determinante per la mia elezione a sindaco, egli è una delle tante persone di una lunga lista che ha affermato e afferma da anni di avermi fatto vincere le elezioni. È opportuno ricordare che la mia vittoria è il frutto di un importante lavoro di squadra, in cui tutti hanno dato il proprio contributo per sconfiggere il centro destra, mettendo da parte le simpatie e le antipatie. Se pensa però in tal modo di sentirsi ancora importante, libero di farlo. In merito alle illazioni sul metodo di assunzione di personale da parte di cooperative e società non vedo cosa c’entri il Comune di Tarquinia, dato che esse non hanno nessuno vincolo con l’Amministrazione. In materia di concorsi pubblici il Comune ha sempre dimostrato la massima serietà, trasparenza e onestà così come avvenuto per le selezioni delle figure professionali di geometra, architetto-ingegnere e vigile urbano. Per ciò che concerne il destino della Tarquinia Multiservizi rimanderò a un ulteriore comunicato le motivazioni che hanno portato alla riorganizzazione strutturale della società. Infine, una considerazione: perché l’ex presidente Guarisco non risponde neanche sull’avvocato dalle parcelle d’oro.

Il sindaco Mauro Mazzola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.