Un libro rock per Parisi & Romero

In nome del rock italiano

È  uscito in questa stagione particolarmente caliente, un libro altrettanto caldo. Non fosse altro perché parla di rock. E il rock, come è risaputo, fa rima con incandescente. Anche quello italiano. “In nome del rock italiano” (di Mimmo Parisi & Diego Romero), ovvero, gli artisti che ci coccolano con le giuste parole. Anche e soprattutto in un momento storico dove tutto, attraverso il web, sembra a portata di mano, una canzone cantata da un rocker italiano aiuta a sperare in un domani più luminoso dell’Enel.

Certo, quando l’estate è particolarmente torrida, come quella che imperversava nella scorsa settimana, l’unica soluzione è mettersi tranquilli. Con un ghiacciolo fra le mani e dei progetti per la testa. Ad  aspettare che i meteorologi diano notizie confortanti. Se l’attesa allunga le ore, mettetevi a leggere qualcosa. Le pubblicazioni estive sono abbastanza copiose. E interessanti. Come il libro segnalato poc’anzi. Magari può intrigarvi saperne di più. Si tratta di un libro a base di rock. Rock narrato e citato. Comunque, per gli appassionati dello stile che ha mutato per sempre la musica, per l’appunto il rock – in questo caso quello che origina in terra italica –  il testo è realizzato in modo agile. Esso, con un format minimalista e sbarazzino, è costituito da una prima parte narrativa, e una seconda sezione di tipo antologico.

Con gli artisti citati, per motivi diversi, non capiterà magari mai di incrociarsi al bar o al cinema. Ma sono le voci che distraggono nelle giornate uguali come fiocchi di neve di montagna. O pigre come le nuvole di settembre. Che ci cambiano per tre minuti la vita. Dentro le sue pagine ci sono i nomi italiani che entusiasmano migliaia di appassionati e di semplici ascoltatori: da Alessandra Amoroso a Elisa, dai Pooh alla Premiata Forneria Marconi, ai The Kolors, Edoardo Bennato o Luciano Ligabue, Mengoni, Ferro, Noemi, etc. Insomma, sono quelle voci che attraverso la radio sembrano dirci “Forza, ce la possiamo fare”.

eBook (PDF), 124 Pagine, pubblicato da stileLIBeRO il 10 agosto 2017