CALABRIA: SABATO 23 MAGGIO APERTA AL PUBBLICO LA CENTRALE IDROELETTRICA MUCONE I SALTO

Dalla volontà di offrire al pubblico il grande patrimonio ambientale e tecnologico di Enel, per aumentare l’integrazione tra gli insediamenti produttivi e le realtà territoriali in cui sono presenti è nato il progetto “ Centrali Aperte” che nel corso degli anni, con iniziative culturali, musicali e sportive, ha dato a tutti la possibilità di conoscere meglio il percorso e l’enorme valore dell’energia.
Per il nostro Paese, dal 2002,, visitare le “fabbriche dell’energia” è diventato un appuntamento consueto con Enel, e in questo quadro, sabato 23 maggio è stata aperta al pubblico la Centrale “Mucone I° Salto”, che si trova in località Caprarizzi del Comune di Acri (CS)
Centinaia e centinaia di ragazzi, studenti dei diversi istituti scolastici presenti nel territorio, e tantissimi altri ospiti, hanno avuto la possibilità di visitare uno degli impianti di produzione di energia elettrica più affascinanti del territorio Calabrese.
Infatti la Centrale Mucone 1 salto, si trova in una suggestiva caverna, raggiungibile con una galleria di circa 800 metri, e fa parte del complesso Silano denominato “Asta del Mucone” che, costituito da dighe, prese, gallerie di derivazione e opere accessorie, consente ad Enel di produrre energia “pulita”, grazie all’utilizzo dell’acqua, una risorsa rinnovabile e non inquinante.
Ad accogliere ed accompagnare ospiti nel percorso conoscitivo c’erano Bruno Gargiulo, responsabile dell’impianto, e Rosario Iorio, ordinatore degli impianti idroelettrici di Bailicata e Calabria, e i loro collaboratori che tutti insieme, quotidianamente garantiscono, con professionalità, la piena operatività della centrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.