A Moena o a Daiano, come in una boule de neige

In Val di Fassa, nella regione Trentino, la località di Moena è chiamata la “Fata delle Dolomiti”. Ed è infatti un paesaggio fiabesco nonché letteralmente magico quello che si vede, si respira e si vive in questo piccolo ma rinomato centro turistico montano, stazione sciistica fra le più popolate della Valle. Moena imbiancata da una neve soffice, piena e mai umida ricorda un paesaggio da boule de neige finalmente liberato dalla campana di vetro.

E questa sensazione di incanto e di incredibile stupore è tanto più forte quando ancora oggi alcune case e qualche hotel a Moena mantengono accese le illuminazioni del Natale appena passato: un tocco di calore discreto e romantico in una scenografia glassata dalla neve morbida e fresca. È il periodo giusto per provare un giro in calesse trasportati da cavallo e cocchiere, magari per raggiungere un rifugio e consumare piacevolmente qualcosa di caldo e casereccio.

Anche Daiano, in Val di Fiemme, merita una visita densa di emozioni, sebbene sia meno famosa di Moena ma a suo modo poetica e graziosa. Piccolo comune della provincia di Trento con poco più di 700 abitanti, è caratterizzato da strade sottili bordeggiate da edifici dall’architettura medioevale e rinascimentale, spesso dipinti esternamente con soggetti sacri. Gli hotel a Daiano sono a due e tre stelle, talvolta attrezzati con una piccola area wellness, cucina casalinga e tipica trentina, offrono interessanti opportunità di passeggiate, escursioni e gite a piedi, in mountain bike e a cavallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.