Estetica e salute: il giusto equilibrio tra denti e gengive

Quando ci approcciamo al complesso mondo dell’ortodonzia sentiamo parlare spesso di estetica bianca ed estetica rossa. Cercheremo ora di spiegare in maniera semplice e sintetica di che si tratta. Questa distinzione è di fondamentale importanza, perché è proprio il giusto compromesso tra le due declinazioni a garantire l’ottimale livello di salute che offriamo alla nostra bocca (in gergo medico, al nostro apparato odontostomatognatico).

L’estetica rossa rappresenta tutto ciò che concerne i tessuti molli del cavo orale, perché sono questi a determinare la quantità di superficie rossa visibile quando sfoggiamo il nostro sorriso; fondamentalmente, si tratta delle gengive. Qualunque infiammazione, sporgenza, malformazione dell’apparato gengivale può compromettere non soltanto la nostra estetica facciale, ma la salute stessa della bocca.

L’estetica bianca, come si può facilmente dedurre, è quella più strettamente correlata ai denti: forma, posizione, dimensione, colore. Ogni dettaglio rappresenta un tassello ugualmente importante a cui il professionista dovrà porre molta attenzione, per assicurare al paziente un sorriso a dir poco invidiabile!