Banca della Marca si attesta tra i principali Istituti BCC nazionali, con un utile che supera gli 8 milioni di Euro.

Si è appena conclusa l’usuale Assemblea Ordinaria dei Soci di Banca della Marca, svoltasi presso il Padiglione Filanda Nuova a Santa Lucia di Piave (TV) a partire dalle ore 9.00 di questa mattina.

Durante l’incontro i soci sono stati informati sia sull’andamento dell’istituto relativo all’anno 2011 che sulle proiezioni per l’anno corrente in base ai dati rilevati fino ad aprile 2012.

In particolare è stato con piacere annunciato l’ammontare dell’utile che, al 31 dicembre, corrisponde a 8.192.000,00 Euro. Questo risultato, estremamente positivo, è stato ottenuto grazie ad una attenta gestione dei costi che ha consentito un miglioramento dell’efficienza e della produttività, oltre ai risultati positivi ottenuti dall’attività caratteristica.

Anche il patrimonio ha fatto registrare un aumento, attestandosi a 164 milioni di Euro; a commentare il dato il Presidente di Banca della Marca Gianpiero Michelin che afferma: “La crescita patrimoniale è indice della solidità della banca, una responsabilità che l’istituto mantiene verso il territorio ed i suoi clienti a salvaguardia dei risparmi. Con questi dati Banca della Marca si conferma come Istituto di riferimento a livello regionale e si colloca tra i primi 10 istituti bancari del credito cooperativo dello scenario nazionale”.

La comprovata affidabilità di Banca della Marca è stata confermata anche dal Tier 1 che, al termine del 2011, si certifica al 11,92 % su un minimo del 8%. In un’ottica locale inoltre, Banca della Marca tiene ad informare che il rapporto raccolta-impieghi è stato del 100% impiegando quindi tutte le risorse disponibili nelle imprese e nelle famiglie. L’istituto si è impegnato nel mantenere vivo il proprio ruolo mutualistico, anche in un mercato critico, attraverso l’erogazione di 1 milione di euro a favore del territorio (associazioni, famiglie, enti ed istituzioni).

Traccia una breve sintesi del lavoro di Banca della Marca nel 2011, il Direttore Generale Luigino Manfrin che dichiara: “ Mi preme sottolineare la qualità dei dati, soprattutto quello riferito all’utile, necessario per patrimonializzare la Banca e per mantenerla solida, confermandola come un posto sicuro dove riporre i propri risparmi. Il contenimento dei costi ha migliorato l’efficienza produttiva di Banca della Marca trovando il consenso dei clienti; confermato dall’aumento dei prodotti e servizi sottoscritti in questo inizio anno. Infine siamo fieri che la mission, da sempre perseguita, di essere banca del territorio è stata avvallata dal fatto che il 100% della raccolta è stato reimpiegato sul nostro territorio”.

Il territorio continua a riconoscere Banca della Marca come banca di riferimento anche nel 1° trimestre 2012: lo testimonia il numero dei nuovi clienti, ben 1.000, che hanno deciso di affidarsi a Banca della Marca, salda nel seguire gli obiettivi di miglioramento della stabilità patrimoniale sempre attraverso la riduzione dei costi, la proposta di servizi di qualità e la competenza professionale.

Banca della Marca

La storica Cassa Rurale di Orsago fonda le sue radici 110 anni fa, dando origine nel 2001, grazie alla fusione tra la BCC di Orsago e BCC Altamarca. a Banca della Marca. Oggi Banca della Marca conta 33 agenzie locali, di cui 26 nella sola provincia di Treviso, con la collaborazione totale di oltre 250 dipendenti e che persegue da anni una politica di sviluppo di marcata vocazione locale, grazie alle attività di tipo culturale, sociale ed economico sul territorio.

Per ulteriori info:

BLU WOM

www.bluwom.com | Udine – Milano Tel. 0432 886638

Resp.Ufficio stampa: Laura Elia [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.