Vacanze a Palermo: monumenti e cucina locale

Palermo è una città ricca di storia e bellezze che molte persone decidono di visitare ogni giorno. Arabi, greci, fenici,spagnoli sono solo alcuni dei popoli che hanno lasciato la loro impronta, ancora molto evidente, nello stupendo capoluogo siculo. Se state pensando di fare un giro per scoprire tutti i segreti di Palermo non vi pentirete della vostra scelta. In questa breve guida vi parleremo di quali sono i suoi principali monumenti e quali piatti tipici potrete assaggiare. Ci teniamo a precisare che tra i vari metodi che potreste utilizzare per raggiungere l’isola quello scelto da molti è il traghetto. Potrete acquistare i biglietti comodamente visitando il sito web www.genovapalermo.it, verificando le offerte disponibili e selezionando le date migliori per la partenza e il ritorno.

I Monumenti più belli di Palermo

Le attrazioni offerte da questa antica città sono tantissime. Palermo è famosa per essere ricca d’arte, storia e monumenti. Vediamo insieme alcuni dei principali luoghi di interesse che contribuiranno a rendere la vostra vacanza un ricordo indelebile.

Parlando del centro storico palermitano, è indispensabile fare una tappa al famosissimo Palazzo dei Normanni o Palazzo Reale di Palermo, un monumento che rende Palermo subito riconoscibile in tutto il mondo. Si trova in Piazza Indipendenza e evidenzia come la città ha accolto culture come quella araba, normanna e infine spagnola. Al suo interno si possono visitare cortili, giardini e la famosa Sala di Re Ruggero ricca di mosaici mozzafiato. La Cappella Palatina è il fiore all’occhiello del monumento. Fu commissionata da Re per eseguire le messe della famiglia reale. È ritenuta ancora oggi la più bella chiesa bizantina palermitana grazie ai suoi mosaici e ai dettagli realizzati in oro.

Se si vuole respirare la vera cultura palermitana è indispensabile non perdere il Mercato di Ballarò dove potrete acquistare le prelibatezze della Sicilia e assaggiare piatti tipici dello street food. Per chi ama la storia consigliamo di visitare il Museo Archeologico di Palermo che si trova nei pressi del teatro. Raccoglie tra le opere più belle d’epoca romana, egizia, etrusca e greca. Molti turisti decidono di vedere anche le Catacombe dei Cappuccini di Palermo, che ospitano quasi ottomila salme, tra le quali quella della piccola Rosaria di soli 2 anni, talmente tenute bene da sembrare ancora vive. Per passare delle ore di relax è ideale il Foro Italico, un splendido giardino pubblico affacciato sul mare dove è possibile fare delle piacevoli passeggiate.

Cucina locale

Palermo nel 2020 è stata nominata Capitale Europea dello Street Food. Questo si deve a piatti famosi come le arancine e le stigghiole, ma la città offre molto di più. Tra i piatti più gustosi ci sono il pane con la milza, realizzato con la milza e il polmone dei bovini. Viene bollito, fritto e poi messo nel panino. In genere, si può mangiare aggiungendo del sale, con il limone oppure con l’aggiunta di caciocavallo. Un altra specialità palermitana sono le panelle, realizzate con farina di ceci. Vengono create delle piccole forme rettangolari e fritte in olio di semi. Spesso sono accompagnate dalle crocchè, composte da patate tritate, prezzemolo, sale e pepe. È doveroso menzionare i dolci tipici come Cannoli e Cassata. Tutte queste specialità si possono gustare nei colorati e affollati mercati di Vucciria, Ballarò e Capo.