Atitech: il percorso formativo e professionale di Gianni Lettieri, attuale Presidente

Atitech, il ritratto formativo e professionale del Presidente Gianni Lettieri: manager e imprenditore napoletano, è conosciuto per l’impegno nel territorio, a sostegno di imprese e occupazione giovanile e contro la criminalità.

Gianni Lettieri, presidente Atitech

Gianni Lettieri: l’affermazione professionale e gli ambiti di attività

Presidente e Amministratore Delegato di Meridie S.p.A., Gianni Lettieri nasce a Napoli nel 1956. Oggi imprenditore e manager affermato, si è fatto strada anche grazie a una serie di intuizioni professionali che nel tempo si sono rivelate vincenti, portandolo a intraprendere esperienze di rilievo anche all’estero. Dopo aver conseguito il diploma come geometra, si è iscritto a Economia Aziendale. Studiare però in quegli anni non è la sua unica occupazione: inizia a lavorare in ambito commerciale per conto di un’azienda di La Spezia e nel 1979 con un imprenditore lombardo dà vita a un nuovo stabilimento produttivo per la lavorazione di tessuti, tintoria e finissaggio, attivo a Casandrino (NA) e Monza (MI). È lui, negli anni Ottanta e Novanta, a dare una svolta significativa al settore intuendo il potenziale del tessuto denim-ring. Fonda nel 1989 una società specializzata nella produzione tessile e in seguito lo esporta negli USA e in India, dove costituisce una joint venture con il gruppo indiano Raymond USA. La notorietà raggiunta è ben espressa nel titolo della copertina che una prestigiosa rivista internazionale dedicò in quel periodo all’imprenditore: "Giovanni Lettieri selling Denim to the Americans". In Campania e più in generale nel Sud Italia la voce dell’imprenditore è riconosciuta come una delle più autorevoli anche in ambito istituzionale: nominato nel 2000 Presidente dell’Unione degli Industriali della Provincia di Avellino, è stato chiamato a ricoprire lo stesso ruolo nel 2004 per conto dell’Unione degli Industriali della Provincia di Napoli: riconfermato per un ulteriore biennio, è l’unico nella storia dell’ente ad aver ricoperto tale incarico per sei anni. Già tra i membri del Comitato centrale Mezzogiorno di Confindustria Nazionale e nel Comitato Consultivo del Fondo di Promozione del Capitale di Rischio per il Mezzogiorno NHS Mezzogiorno SGR APA, nel corso della sua carriera ha operato anche nella Giunta di Confindustria nazionale e nel Direttivo. Tra il 2018 e il 2019 è stato Vice Presidente di BusinessMed, l’Associazione delle Confindustrie del Mediterraneo. In questi ruoli, oltre ad aver promosso diverse iniziative a supporto delle imprese del territorio, Gianni Lettieri si è impegnato nell’incentivare l’occupazione giovanile e contrastare la criminalità.

Gianni Lettieri: le presidenze di Meridie S.p.A. e di Atitech

Oggi alla guida di Meridie S.p.A., prima investment company del Sud Italia quotata sul segmento Miv di Borsa Italiana, Gianni Lettieri è inoltre Presidente di Atitech: azienda leader nella manutenzione di aeromobili civili e militari, che nel 2015 acquisisce lo stabilimento Alenia di Capodichino e in pochi anni diventa la società indipendente di manutenzioni più grande d’Europa con 20 linee attive (20 aerei in lavorazione) e 15 nelle aree di parcheggio. Il suo percorso professionale lo ha portato anche a operare nel settore dell’energia green, prima con la Compagnia per lo sviluppo di energia Rinnovabile CO.S.ER. S.r.l., fondata nel 2006, e poi con MEDSOLAR S.p.A., la start up del comparto "Energie Rinnovabili" che ha creato nel 2008 attraverso Meridie. Ha operato inoltre nei CdA di EDIME ("Il Mattino" di Napoli dal 1992 al 1997), e di Il Sole24Ore S.p.A. (dal 2008 al 2010). Insignito nel 2011 della laurea honoris causa in Giurisprudenza, specializzazione "amministrazione e legislazione di impresa" dall’Università degli studi di Napoli Parthenope, Gianni Lettieri ha ottenuto diversi riconoscimenti nel corso della sua carriera: il Premio Mediterraneo Economia e Impresa, il Premio Guido Dorso XXIX Edizione, conferitogli al Senato dal Presidente della Repubblica nel 2008, il Premio Cuore d’Oro (2010-2011) e il Premio Masaniello (2009, AIGE, Associazione Informazione Giovanile Europea).