Investigatore Privato Roma: cos’è la concorrenza sleale

Molte aziende, se negli ultimi periodi sempre più spesso, si rivolgono all’Investigatore Privato Roma per tutelarsi dalle situazioni di concorrenza sleale. Nel mercato libero non ci sono limiti di accesso e la forza di un’azienda è sia nei proprio diritti di proprietà industriale sia nei segni distintivi su cui l’imprenditore esercita un uso esclusivo. Prendiamo come esempio il logo aziendale che permette l’identificazione agli occhi dei clienti e ne facilita la scelta. In questo modo viene a crearsi un regime di libera concorrenza in cui vengono premiati i migliori e scartati i mediocri. La concorrenza può e deve ritenersi leale fino a quando l’uso esclusivo dei segni distintivi dell’azienda e dei diritti di proprietà industriale dell’imprenditore non sono sottratti da un altro imprenditore. In caso diverso si tratta di concorrenza sleale e a questa fattispecie appartengono tutti gli atti confusori e mendaci su cui agisce il legislatore.

Reato di concorrenza sleale e ruolo dell’investigatore privato
L’Investigatore Privato a Roma ha il compito di raccogliere prove e documenti che dimostrano in sede di giudizio l’avvenuta concorrenza sleale e altri atti illeciti commessi nei confronti dell’imprenditore.