LA SCUOLA PRIMARIA FIUME NETO, DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO “DON MILANI SALA” DI CATANZARO, TRA LE SCUOLE VINCITRICI DEL CONCORSO PLAYENERGY DI ENEL

C’è un’energia speciale che aiuta i giovani a diventare protagonisti del futuro. È l’energia che Enel, dal 2013, con il progetto PlayEnergy, porta nelle scuole di ogni ordine e grado, in 10 Paesi del mondo.

PlayEnergy è un progetto educativo unico nel suo genere, nato per accompagnare gli studenti alla scoperta dei grandi temi legati al mondo energetico e per diffondere la cultura del consumo responsabile.

L’edizione 2019, con una formula completamente rinnovata, ha voluto dare voce al potenziale dei giovani e accompagnarli nel futuro dell’energia. Il nuovo percorso è stato, infatti, pensato per promuovere l’innovazione del sistema scolastico e le opportunità dell’educazione digitale.

Anche quest’anno, sono state migliaia le scolaresche che, a livello nazionale, hanno partecipato al concorso. A conclusione del progetto, un’apposita commissione ha proclamato le 45 scuole vincitrici (15 per ogni grado scolastico).

Ciascuna scuola vincitrice riceverà una dotazione tecnologica, con strumenti innovativi per allestire o potenziare l’aula digitale del proprio istituto, e due giornate di formazione docenti per la progettazione di percorsi laboratoriali.

Tra le vincitrici del concorso anche quest’anno c’è la Scuola Primaria Fiume Neto, dell’Istituto Comprensivo “Don Milani Sala” di Catanzaro, diretto dal Dott. Angelo Gagliardi, che si è classificata al primo posto nei quiz online.

Ancora una volta a guidare i ragazzi della Fiume Neto sono state le insegnanti Carmen Rita Barillaro ed Elena Losito che, in passato, hanno già guidato i loro studenti verso prestigiosi traguardi. In tre diverse edizioni del concorso si sono, infatti, aggiudicate il primo premio regionale. E anche nella fase nazionale non sono mancate le soddisfazioni essendo riuscite a conseguire un primo posto, con premio consegnato in una cerimonia a Roma, e un secondo posto, con premio consegnato in una cerimonia all’EXPO di Milano.

Alla consegna della dotazione tecnologica alla scuola, oltre alle insegnanti, e ai rappresentanti Enel, era presente anche Concetta Carrozza, Assessore della Pubblica Istruzione del Comune di Catanzaro e Giulio Benincasa in rappresentanza dell’USR Calabria.

La dotazione tecnologica, per le scuole primarie e secondarie di primo grado, si compone di moduli elettronici programmabili, per creare dispositivi interattivi, rover programmabili per andare alla scoperta della guida autonoma, e kit di elettronica creativa, per combinare realtà fisica e Internet.
Per le scuole secondarie di secondo grado, la dotazione tecnologica, comprende, invece, visori e software 3D per creare tour virtuali, starter kit per lavorare sulla programmazione e un workshop sull’educazione al futuro.

Con PlayEnergy Enel conferma la sua attenzione verso le nuove generazioni, favorendo la diffusione del pensiero scientifico, la cultura della sostenibilità ambientale, l’utilizzo consapevole delle risorse e stimolando innovative visioni del futuro.