Presentata l’Aston Martin DBS Superleggera Volante

L’Aston Martin è uno dei marchi più celebri nella storia dell’automobilismo. Vetture eleganti, prestazioni esaltanti e livree semplici e futuristiche: sono questi i marchi di fabbrica che hanno reso la casa di Gaydon celebre in tutto il mondo. La nuova Aston Martin DBS Superleggera Volante rientra perfettamente in questi canoni, proponendosi come nuovo modello di punta del gruppo. La vettura sarà sul mercato dalla prossima estate, e le prime stime di mercato ne attestano il prezzo attorno ai 300.000 euro.

Tra confort e tecnologia: alla scoperta dell’Aston Martin votata alla sportività.

Considerata la vettura scoperta più veloce di sempre nella storia della casa produttrice inglese, la DBS Superleggera Volante non delude le aspettive degli autoamatori, mantenendo un connubio perfetto tra sportività ed eleganza, tipico del marchio.
Nonostante la sua vocazione viri, soprattutto, su un gioco di velocità, l’abitacolo presenta interni ampi e comodi, dimostrati dalla larghezza del tunnel centrale tra i due sedili anteriori. Adatta agli amanti dell’estremo e da chi ricerca una sonorità avvolgente, lo schermo touch da 8′ e il sistema multimediale della vettura permetteranno esperienze travolgenti durante la guida.
La particolarità della sua telecamera è quella di permettere al pilota di godere di una visuale a tutto tondo attorno all’auto.

Tra motore e livrea: come raggiungere la massima velocità.

Aggressiva, elegante e potente: ogni Aston che si rispetti può vantare queste tre caratteristiche, che rappresentano il credo della casa inglese, e la DBS non fa, naturalmente, eccezione. La sua particolare connotazione strutturale, ovvero il peso ridotto, è dovuto al materiale di cui essa è prodotta, ovvero il carbonio. Questo minerale, estremamente malneabile e leggero, è l’ideale per le vetture che vogliono raggiungere elevati picchi di velocità, poiché è uno materiali più leggeri a disposizione per questo tipo di lavorazioni. Abbinare, poi, questo tipo di livrea ad un motore V12 da 725CV è la carta vincente per creare il perfetto prototipo della sportiva di lusso. Il risultato di questa combinazione è un gioiello di tecnologia e meccanica, che potrà spingersi sino a vette di 340 km/h, raggiungibili grazie alla sovralimentazione fornita dal sistema a due turbine.
Anche l’accelerazione giova di questa combinazione, portando le prestazioni della nuova DBS superleggera a un livello superiore. I cento chilometri orari, infatti, sono raggiungibili in appena 3,6 secondi.

Nonostante il peso della vettura sia perfettamente bilanciato tra i due assi, la nuova Aston Martin non è, per nulla, un auto semplice da guidare. La sua eleveta potenza, combinata ad una grande esplosività, la rendono una vettura aggressiva e poco adatta a piloti inesperti. Il rischio, infatti, potrebbe essere quello di non riuscire a mantenere un adeguato controllo una volta raggiunte le massime prestazioni del mezzo. Nonostante ciò, la nuova DBS Superleggera Volante si presta perfettamente anche al traffico cittadino senza eccedere nei consumi, ed in questo contesto la vettura può essere, veramente, a portata di tutti.

Eleganza e design: i tratti distintivi della nuova Aston Martin.

La caratteristica che distingue la DBS Superleggera Volante dalla sua sorella coupè è proprio la presenza della capote, disponibile in 96 versioni differenti. Questa è stata testata alle condizioni più estreme, dal deserto al Circolo Polare Artico, simulandone almeno dieci anni di usura e con risultati a dir poco sorprendenti, a riporova della grande affidabilità di questa casa automobilistica. La sua struttura, in tela, formata da otto strati isolanti, è stata progettata per favorirne il processo di apertura e chiusura, con tempische che variano tra i 14 ed i 16 secondi.

L’Aston Martin DBS Superleggera Volante è la versione oper air della celebre coupé che ha fatto sognare per anni gli appassionati delle auto sportive di lusso, tanto da richiudere tutti i contetti interconnessi tra apparenza e prestazioni. Una dinamica unica, un design armonico ed un’esperienza di guida indimenticabile renderanno questa coupé il perfetto risultato tra tradizione ed innovazione, tanto da definirla una scultura su ruote.