E-commerce e SEO: Come migliorare le pagine di un prodotto

Migliorare l’ottimizzazione di una pagina prodotto aumenta il posizionamento

Che si parli di agenzia SEO Milano, Roma, Torino questo non cambia, un sito e-commerce seo friendly in primo luogo dovrà attirare potenziali clienti e una volta fatto dovrà persuaderli e convincerli ad acquistare prodotti. Oggi però parliamo di SEO e di come generare delle pagine di prodotto efficaci ai fini del posizionamento.

Si parte naturalmente da una strategia SEO

Bisognerà inizialmente sviluppare strategie e attività SEO ottimizzando e facendo diventare il tuo e-commerce seo “friendly”. Tendenzialmente in un e-commerce la differenza la fa principalmente la quantità di prodotti in vendita nello store online. In sostanza avere tanti prodotti in vendita significa generare molte “query combinate” il che significa che uno store con 100.000 articoli indubbiamente si posizionerà meglio di uno che ne contiene 10.

Ottimizza home page e categorie dello Store

Bisognerà poi valutare se l’e-commerce è stato ottimizzato e se non lo è, adattarlo e renderlo conforme alle linee guida di un motore di ricerca. Non vi tedierò con i soliti tips riferiti alle attività meramente tecniche (probabilmente potrete trovare centinaia di articoli in riferimento a questo) e non sto a dilungarmi sulle attività di posizionamento off-site poiché tutti sappiamo che sono anch’esse fondamentali ma avremmo bisogno di raccontarle in un articolo dedicato. Ciò che preferisco oggi, come da titolo, è fornire informazioni su come gestire al meglio ogni pagina prodotto, questo, per poterle rendere congrue per i motori di ricerca.

Ottimizzare la pagina di un prodotto per la SEO

Premesso che una pagina web debba essere bella, veloce, navigabile ed esaustiva, ricordiamo i punti che si necessita ottimizzare al fine di permettere ad ogni pagina di prodotto del nostro e-commerce di posizionarsi al meglio:

  • Inserire la query di ricerca (ad es. la frase di ricerca che si pensa i vostri utenti scrivano su Google) nel meta Title!
  • Aggiungere una meta Description efficace e che contenga la query di ricerca. Questa è visibile non solo dai motori di ricerca ma anche dallo snippet che sarà visibile all’utente che vi cerca
  • Nel testo descrittivo del prodotto bisognerà inserire la query di ricerca e tutte le opzioni che il prodotto offre in modo da generare delle query combinate
  • Inserire delle parole alternative alla query per rendere il testo semantico
  • L’attributo Alt Title immagine di almeno un’immagine dovrà contenere la query di ricerca
  • La url (permalink) assume un ruolo importantissimo quindi aggiungere anche qui la query di ricerca.
  • Attenti alle pagine di prodotto con contenuti simili in quanto agli occhi dei motori di ricerca potrebbero risultare dei duplicati non permettendo quindi di raggiungere un buon posizionamento per quella/e pagine.
  • Fate commentare ai vostri Clienti  ogni prodotto che acquistano poiché questo arricchirà il contenuto e genererà traffico long-tail. Questi feedback potranno poi essere utilizzati per arricchire i vostri snippet su Google. Considera che un Rich Snippet agli occhi di un utente risulta essere efficace e quindi incrementa il CTR (percentuale di click) in serp
  • Inserire se possibile un video di prodotto linkato ad un Canale Youtube e Google +, questo permetterà di fornire un link esterno informativo e Google apprezzerà, inoltre, migliora la experience dell’utente
  • Considerare di utilizzare un tool (sem-rush, seo zoom etc..) che permetta di verificare l’andamento e i click di ogni query di ricerca da abbinare al prodotto, ciò permetterà di creare pagine di prodotto efficaci

In tutto questo è consigliabile integrare Schema.org (se già non lo preveda il vostro framework). Schema.org fornisce markup dei dati strutturati accessibili dai motori di ricerca. Questi aiutano Google a indicizzare correttamente il sito.

Considerazioni finali

Bene, attuando tutti questi consigli si potrà creare una pagina ottimizzata lato SEO. E’ importante però ricordare che se anche ci si posiziona in modo efficace, questo non è direttamente proporzionale alla vendita di prodotti. Questo perché oltre ad essere presenti e trovati sui motori, occorre avere anche un sito veloce, intuitivo, pratico, che stimoli con offerte e che sia soprattutto navigabile.

Ricorda che un sito e-commerce accessibile e navigabile sono i primi punti da considerare, successivamente bisognerà ragionare sul discorso SEO. Più tempo le persone trascorrono sul sito e meno navigheranno in altri siti. Questo segnala ai motori di ricerca che il vostro sito può avere un ottimo punteggio SEO. Infine ricordo che più l’utente risulta gratificato dal sito e più avremo chance che venga linkato (sperando in siti autorevoli) e ciò aiuterà di creare in modo naturale una buona link building e di lunga durata.

Con le parole chiave , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati