Come creare un manuale d’uso?

La domanda risulta facile poiché siamo abituati a trovare un manuale d’istruzioni in ogni prodotto che acquistiamo. Bisogna considerare però che non sempre viene fornitoci correttamente: non molti si pongono i quesiti “come si fa?” “Da dove inizio?” “Come posso spiegare il corretto utilizzo di quel determinato prodotto?”
Il manuale d’uso è importante per la marcatura ce e soprattutto è previsto per legge quindi è assolutamente indispensabile. Il suo scopo è informare il consumatore come poter utilizzare correttamente il prodotto, mettendolo inoltre in guardia dei pericoli connessi.

Risulta scontato pensare ad uno schema da seguire per poter creare un manuale d’uso, in modo che risulti idoneo alla legge e utile al cliente. In realtà, ciò non avviene. Se incontriamo un produttore e proviamo ad informarci riguardo una domanda tecnica, probabilmente non ci saprà rispondere, perché nemmeno lui se l’è mai posta.
Ma da dove si parte per poter creare un manuale d’uso? Anche questa domanda può creare imbarazzo, perché, sebbene siano in molti a credere di saper fare, non è detto che sappiano perché lo fanno in quel determinato modo.

Un esempio simile e più concreto è: come si fa la pasta? Beh, è facile, poiché sappiamo tutti che per fare la pasta occorrono prima gli ingredienti. Allora, usando questo linguaggio, quali sono gli ingredienti per creare un manuale di istruzioni? Se non si sa da dove partire per fare un manuale corretto, com’è possibile che lo troviamo per ogni prodotto, anche se è non conforme alla legge?
Non sarà scontato, ma ci sono varie risposte per creare un manuale da zero, anche senza le adeguate ed opportune conoscenze. Basta semplicemente:

  • Un semplice copia-incolla da un altro manuale, apportando qualche modifica
  • Usare l’esperienza
  • Improvvisare
  • Usare il buon senso

Per redigere un manuale d’uso, vi informiamo che una delle componenti principali richieste dalla legge sono i rischi residui. Cosa sono? Sono dei rischi minimi ancora presenti nel prodotto, perché non posso essere rimossi. Dobbiamo tenerli ben presenti, perché devono essere segnalati immediatamente al consumatore, ancora prima che utilizzi il prodotto.
Portando un altro esempio pratico, basti pensare alla scuola guida: come prima cosa, appena seduti all’interno dell’abitacolo, siamo subito informati su come fermare l’automobile e, come seconda cosa, come avviarla.
Dopo la premessa dei rischi residui, la domanda sorge spontanea: quali sono? Dove si trovano? Li possiamo ricavare dall’analisi dei rischi, che è la priorità di quando realizziamo un prodotto. Purtroppo, però, l’analisi dei rischi non è quasi mai calcolata e/o considerata per la commercializzazione di un prodotto.

La fondamenta per la marcatura ce è il manuale d'uso

Possiamo concludere affermando che sebbene i prodotti siamo stati fatti correttamente, se non si ha seguito la legge e non si ha fatto un’analisi dei rischi adeguata al singolo prodotto, il manuale d’uso non sarà consono alla legge.

La C&C sas offre consulenza ed assistenza per la creazione di manuali d’uso corretti e validi, calcolando anche l’analisi dei rischi.

Renato Carraro                                                                                                                                                                                                         C. & C. s.a.s.                                                                                                                                                                                                         Via Lauro, 95                                                                                                                                                                                                      35010 Cadoneghe (Padova) Italia                                                                                                                                         carraro@marchioce.net