Pareti divisorie ufficio: quali sono i vantaggi e le proprietà

Pareti divisorie ufficio: a cosa servono?

Le pareti divisorie ufficio permettono di creare una divisione degli ambienti funzionale e molto gradevole dal punto di vista estetico.

Indicate soprattutto per delimitare stanze e divisioni su spazi ampi, spesso riescono a risolvere anche necessità legate a metrature piccole, sulle quali è necessario isolare acusticamente una stanza o una sala riunioni.
Questi elementi donano un aspetto arioso ai vostri uffici, regalando luminosità e un gran senso di leggerezza.

L’isolamento acustico fa sì che gli incontri si possano gestire con facilità e senza eccessivi rumori che possono provocare disturbo o distrazione.
La loro trasparenza permette di renderli utilizzabili anche in ambienti con poche o ridotte fonte di luce: le pareti divisorie ufficio si dimostrano versatili e funzionali in tutti i contesti lavorativi.

 

Quali sono le varianti per le pareti divisorie ufficio?

C’è una grande varietà di pareti divisorie per ufficio, adatte a qualsiasi necessità. Esteticamente, la parete divisoria si può arricchire con dettagli, scritte e loghi sui vetri; oppure, la parete in vetro si può integrare con elementi di materiali diversi. Si possono configurare diverse soluzioni, inserendo armadi e mensole in legno, o intere pareti attrezzate.

Le integrazioni con mobilio permettono un’ottimizzazione degli spazi: la parete divisoria diventa una vera e propria soluzione progettuale.

Si possono inserire, sempre in ottica modulare, anche pareti fonoassorbenti: composte da materiali specifici che assorbono le onde acustiche e minimizzano rumori di sottofondi e riverberi.

In ambienti lavorativi, infatti, la presenza di molte superfici libere e fatte di materiali riflettenti, causa un aumento del rumore di fondo: un pannello fonoassorbente può conferire alla stanza il giusto livello sonoro e garantire il massimo comfort.
La parete divisoria in genere è installata a tutta altezza, con profili dal montaggio semplice e veloce, facilmente rimodulabili.

Le caratteristiche costruttive delle pareti divisorie ufficio:

Le pareti divisorie ufficio sono formate da elementi strutturali in acciaio che sorreggono lastre in vetro, legno o alluminio. La struttura è progettata in modo che
all’interno del prodotto possano passare i cavi elettrici e telefonici, in modo da avere la massima resa estetica e funzionale anche in presenza di vari apparecchi ad alimentazione con cavo.

Un’altra caratteristica fondamentale è la progettazione delle pareti in materiale ignifugo: importantissimo, quindi, valutare bene le schede tecniche in fase di acquisto.

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati