Le principali malattie dei gatti, sintomi, cure e prevenzione

La cura del gatto è essenziale per mantenerlo in salute e farlo vivere a lungo. Una dieta equilibrata può di certo fare molto perché fornendo tutti i nutrienti di cui ha bisogno per crescere e mantenersi in forma lo aiuta ad avere una sana costituzione, ma purtroppo, anche lui come gli esseri umani può ammalarsi.

Toxoplasmosi

Ecco qualche consiglio per prevenire e riconoscere le diverse patologie. Di sicuro la malattia del gatto più conosciuta è la toxoplasmosi soprattutto perché può essere trasmessa anche all’uomo ed è pericolosa per le donne incinte.

Questa si trasmette al gatto attraverso il consumo di carne cruda, in particolare la carne delle prede come uccelli, topi, scarafaggi. Attraverso queste il gatto ingerisce il protozoo che nella maggior parte dei casi viene espulso con le feci, in caso contrario può provocare i classici sintomi della malattia, come febbre, anoressia, polmonite, convulsioni.

Purtroppo per la toxoplasmosi non esiste il vaccino, quindi è necessario stare all’erta soprattutto se il cane vive in zone di campagna e di conseguenza può dedicarsi alla caccia. Una volta diagnosticata la patologia, attraverso un esame del sangue, il gatto potrà essere sottoposto alla terapia.

Leucemia felina, FeLV

Tra le malattie del gatto il rischio è moderato anche per la leucemia felina, FeLV: si tratta di una malattia infettiva che si trasmette da gatto a gatto e purtroppo la trasmissione è molto facile anche con un gatto in perfette condizioni di salute. Basta bere dalla stessa ciotola per contrarla.

La leucemia felina colpisce il midollo osseo e porta ad un aumento considerevole dei globuli bianchi prodotti dal gatto, questi ammassandosi formano delle masse tumorali. Purtroppo per la FeLV attualmente non c’è cura, ecco perché è molto importante vaccinare il gatto.

Deve essere sottolineato che il vaccino non copre il gatto al 100%, ma di sicuro è un ottimo modo per aumentare le probabilità di prevenzione, insieme alla sterilizzazione che evita ferite al gatto durante il periodo dell’accoppiamento.

FIV

Molto diffusa nei gatti è anche la FIV, un virus simile all’HIV degli umani. La malattia si trasmette attraverso ferite e morsi, ecco perché la sterilizzazione potrebbe aiutare a prevenirla. Purtroppo questa malattia è incurabile e attualmente non vi è alcun vaccino.

Gastroenterite virale o panleucopenia

I gatti manifestano spesso anche i sintomi della gastroenterite virale, o panleucopenia, i sintomi di questa patologia sono diarrea, vomito, inappetenza, febbre alta. Per la prevenzione è possibile vaccinare il gatto, ma nel caso in cui il rischio sia stato sottovalutato e il gatto non è stato vaccinato è bene recarsi subito dal veterinario che provvederà a reidratare il gatto e prescrivere una cura a base di antibiotico.

Con le parole chiave . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati