L’evoluzione delle professioni nel settore fashion al centro dell’8º Education Congress Lectra

Lectra invita scuole partner ed esperti del settore a riflettere insieme sull’evoluzione delle professioni nel mondo fashion e l’impatto sui programmi formativi

Milano, 13 dicembre 2017 – Lectra, leader mondiale nelle soluzioni tecnologiche integrate per le aziende che utilizzano tessuti, pelli, tessuti industriali e materiali compositi, ha recentemente accolto presso il campus di Bordeaux-Cestas le scuole partner in occasione dell’8º Education Congress organizzato dall’azienda. L’evento di quest’anno si è concentrato sulle grandi tendenze che stanno influenzando il settore fashion e le sue professioni, dal design alla produzione.

Questo incontro biennale tra esperti del settore e docenti ha visto partecipare oltre 50 rappresentanti delle più importanti fashion school di Germania, Canada, Cina, Stati Uniti, Francia, Hong Kong, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Svizzera e Svezia.

L’evoluzione delle professioni legate al mondo fashion va di pari passo con l’arrivo nel mondo aziendale dell’Industria 4.0, che si traduce nell’adozione della tecnologia 3D e nella razionalizzazione della gestione del ciclo di vita delle collezioni grazie al PLM. Il congresso organizzato da Lectra ha permesso alle scuole di esaminare come stiano cambiando i ruoli del designer e del modellista e di individuare i nuovi elementi da integrare nei programmi formativi.

Con una serie di presentazioni su temi legati a design, creazione dei modelli, prototipia 3D e PLM, Lectra ha illustrato i cambiamenti previsti per il futuro.

“È indispensabile far incontrare gli esperti d’innovazione del settore e le fashion school perché saranno proprio gli studenti a guidare l’evoluzione in questo campo”, ha sottolineato Pascal Denizart, direttore generale del Centre européen des textiles innovants (CETI).

Collaborare con le scuole per progettare corsi in linea con le necessità delle aziende fashion è sempre stata la priorità del programma Education di Lectra. Durante l’evento, l’azienda ha presentato alcune esperienze collaborative implementate dalle scuole partner e i fashion brand, come le competizioni organizzate da Lectra con Missoni, Balenciaga e Armani in Italia, con Peacebird in Cina e con JC Penney negli Stati Uniti.

Nel Regno Unito Lectra ha collaborato con COS (Gruppo H&M) e l’Arts University Bournemouth (AUB) in una competizione il cui obiettivo era progettare una collezione senza produrre rifiuti.

“Si è trattato di un processo interamente virtuale, dal design alla creazione di un prototipo virtuale 3D. I nostri studenti hanno imparato a ottimizzare ogni singola fase del processo. L’uso di Kaledo®, Modaris® e Diamino® ci consente di rendere il lavoro collaborativo tra AUB, COS e Lectra estremamente stimolante per i nostri studenti. I resoconti sviluppati in tempo reale con Lectra e i principali fashion brand sono eccellenti indicatori delle necessità di aggiornamento professionale e degli sbocchi lavorativi per gli studenti”, ha spiegato Penny Norman, docente presso AUB.

Un altro tema importante affrontato durante l’evento è stato il ruolo fondamentale della Cina nell’evoluzione del settore fashion. Li Min, vicepreside della facoltà di fashion e design della Donghua University di Shanghai, non ha mancato di commentare l’evento organizzato da Lectra, che ha riunito importanti aziende, esperti e rappresentanti delle principali fashion school cinesi.

“Il dibattito sugli impatti che il piano “Made in China 2025” avrà sul settore fashion serve a preparare più adeguatamente gli studenti per le professioni del futuro, nelle quali il digitale e l’automazione svolgeranno un ruolo molto più preponderante rispetto ad oggi”, ha commentato Li Min.

“La rapida evoluzione del settore fashion rende indispensabile lo scambio di informazioni e best practice con gli esperti e le altre fashion school per assicurarci di offrire la miglior istruzione e tecnologia ai nostri studenti”, ha puntualizzato il prof. Trevor J. Little, docente di Textile & Apparel, Tecnologia e Management presso il College of Textiles della NC State University.

“L’8º Education Congress di Lectra è un’ulteriore dimostrazione dell’impegno dell’azienda nei confronti delle scuole partner. Abbiamo avuto uno scambio di vedute sul mercato, sulla digitalizzazione dell’ecosistema e sulle possibilità di applicazione dei principi dell’Industria 4.0 al settore fashion. Abbiamo discusso anche a proposito della personalizzazione di massa e del ruolo del PLM. Benché si tratti di tematiche chiave per i nostri clienti, molte fashion school stanno iniziando solo ora a inglobarle nei programmi di studio. Gettare oggi le basi di domani: è con questo obiettivo che Lectra affianca i propri clienti e le scuole che svolgeranno un ruolo chiave nel processo”, conclude Céline Choussy Bedouet, Chief Marketing and Communications Officer, Lectra.

 

Informazioni su Lectra

Lectra è il leader mondiale nella produzione di soluzioni tecnologiche integrate (software, attrezzature di taglio automatico e relativi servizi) pensate appositamente per le aziende che realizzano i propri prodotti utilizzando tessuti, pelli, tessuti industriali e materiali compositi. Lectra opera nei principali mercati mondiali: fashion e abbigliamento, arredamento e automotive, oltre ad essere presente in numerosi altri settori. Le soluzioni Lectra, specifiche per ogni mercato, permettono ai clienti di automatizzare e ottimizzare la progettazione, lo sviluppo e la realizzazione dei prodotti. Con più di 1.600 dipendenti, Lectra ha creato relazioni privilegiate con clienti prestigiosi in oltre 100 nazioni, contribuendo alla loro eccellenza operativa. Nel 2016 ha registrato 260 milioni di euro di fatturato ed è quotata alla borsa valori Euronext.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.lectra.com

 

® Diamino, Kaledo e Modaris sono marchi registrati di Lectra.