Crypt Gallery, London: in esposizione le opere di Amanda Lear fino al 21 maggio

Lunedì 15 maggio è stata inaugurata la Mostra personale di Amanda Lear “Visioni”, a corollario della quale hanno esposto gli artisti di Spoleto Arte; e in particolare quelli che alla “Pro Biennale 2017” si sono distinti per una particolare sensibilità creativa perfettamente in linea con lo spirito delle esposizioni veneziane a Palazzo Grifalconi Loredan e del Chiostro della Chiesa di San Lorenzo della Vigna.

Amanda, donna dalle tante anime, modella, musa di Salvador Dalì, cantante, attrice, presentatrice tv e, enfin, pittrice è, a detta di Vittorio Sgarbi, “una figura interessante nel mondo dell’arte. Il suo stile si avvicina alla transavanguardia, ne è un’anticipazione”. Ciò che attira della sua arte è la sensazione di liberazione in una alchimia di colori e linee disinibite capace di rendere appieno una vita singolare e intensa.

Una mostra, voluta dal manager della Cultura e di personaggi di spicco Salvo Nugnes, sicuramente degna del particolare luogo che la ospita. La “Crypt Gallery”, infatti, ha alle spalle una storia ricca di ricordi e dolori, prima luogo di sepolture poi utilizzata come riparo aereo, oggi è diventata uno spazio di galleria dove l’immaginazione, i pensieri e le emozioni degli artisti del XXI secolo sono condivisi con visitatori provenienti da tutto il mondo.

La mostra, in Dukes Road Entrance (off Euston Road), London, NW1 2BA,  è aperta dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30, fino al 21 maggio.

http://www.spoletoarte.it/index.php/11-eventi/157-a-londra-le-esclusive-opere-di-amanda-lear-in-mostra-con-artisti-talentuosi

Con le parole chiave , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati