Coworking: flessibilità, condivisione a way of life

Un modo nuovo di lavorare che consiste nella condivisione di un ambiente di lavoro, un luogo fisico, l’ufficio, mantenendo la propria attività indipendente; ma anche un’opportunità di sviluppo personale e professionale dettata dalla possibile condivisione non solo di spazi ma di conoscenze, strumenti di lavoro, progetti e contatti. Un esito del tutto imprevisto, rispetto a quanto preconizzato 30 anni fa quando, col primo diffondersi della tecnologia, si pronosticava la scomparsa dei luoghi fisici di lavoro:“lavoreremo tutti da casa “ si diceva, invece dalle case ci si stacca ora come allora.
I vantaggi del coworking sono tanti a partire dalla possibilità di abbattere i costi fissi di gestione di un classico ufficio, una soluzione che risponde alla flessibilità di tante professioni di oggi e alle modalità di svolgerle.
Quando il coworking ha una sede bella, confortevole, dislocata in modo da favorire gli scambi, pur nel rispetto della privacy di lavoro, se ha spazi comuni, come una sala caffè o un giardino, abbiamo sperimentato personalmente che la tendenza dei coworkers è a ritornare e a radicarsi maggiormente: il mondo del lavoro è cambiato ma gli esseri umani sono sempre gli stessi, con l’insopprimibile piacere di  creare una o più comunità nella quale riconoscersi e dalla quale sentirsi riconosciuti.

 

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati